venerdì 29 luglio 2011

In memory of beloved Stefano Andrea :-)



Era da un po’ che volevo fare questo progetto..cioè, volevo fare un progetto dedicato ad una persona particolare, per cui ho scelto questo timbro LOTV..ma non avevo trovato la giusta ispirazione, fino a che non mi sono imbattuta nel challenge di Timbroscrapmania - tema “al mare” ,anche se in realtà il tema non ha nessuna attinenza particolare con il soggetto..
Il soggetto è il mio fratellino (che poi sarebbe stato fratellone), che però non ce l’ha fatta a vivere..
Era un po’ che volevo fare qualcosa , un piccolo mio ricordo concreto da regalare alla mia mametta..
E allora ho pensato al bimbo che sarebbe stato e ho scelto di rappresentarlo mentre gioca, ho voluto ricordarlo in modo felice e mi piace l’idea che sia al mare a giocare, magari il bellissimo mare della provincia di Bari..ma questa è un’altra storia..

Per quanto riguarda la tecnica, ho dato un po’ di pomice acrilica su una cornicetta ikea, trattandola con le dita perché risultasse materica; vi ho poi incorporato della ghiaietta di conchiglie (trovata al Leroy Merlin!), delle mezze perle trasperenti a mo’ di gocce d’acqua e delle conchiglie, due provenienti dalla Spagna e una, proveniente da una collana specialissima, fatta per me da una giovane creativa :), purtroppo la collana era molto delicata :( ..allora ho voluto mettere qui la conchiglia per darle il valore che si merita!
Una volta asciugata la pomice, ho dato del flatting col pennello, lasciandolo molto abbondante in modo che penetrasse e fissasse tutta la ghiaietta; una volta asciugato tutto ho passato un po’ di acrilico bianco sporcato d’oro per ricordare il colore della sabbia.

La timbrata è colorata con le caran d’ache e nel dettaglio dei capelli , ripassata col Diamond glaze: lo sfondo è “sporcato” con il turchese e il chalk marrone chiaro; completano della retina (proveniente da uno swap non ancora postato...!!! ), spago, occhielli e un brad a paperella :-).
Le iniziali sono delle chipborard American Craft, colorate di turchese ed embossate con la polvere clear per dare il senso della salsedine..

In ultimo, ho inkato col chalk scuro la cornice, per darle maggiore profondità.

Che ne dite? Temo sia vuoto in alcuni punti (non la cornice , ma l’interno), avevo però paura che riempiendolo troppo potesse risultasse kitch..

Spero di non aver intristito nessuno.. a me fa sorridere :-)
Ciao fratellone!

sabato 23 luglio 2011

She loves italian design :)

Partendo dallo sketch # 24 di Sketchalicious ho realizzato questo LO dedicato ad uno dei posti preferiti di Vitamina: la poltrona sacco Zanotta.



Praticamente è la sua cuccia invernale..ormai noi non la utilizziamo più..c'è sempre sopra lei :)! La cosa divertente è che anche in questa situazione si rivela il carattere temerario della felina..dorme praticamente sull'orlo, in equilibrio precario..si ribalta lavandosi incurante del rischio cadute..uno spettacolo!




Tornando al LO, sono partita da un cartoncino di base grigio..bellissimo, in quanto tramato a mo' di tela (purtroppo non ricordo di che marca sia..), che ho distressato ai bordi e anche qua e là sulla superficie; tutt'intorno al perimetro, ho timbrato ed embossato uno degli aforismi di Mark Twain (adoratore di gatti!), che preferisco:

A home without a cat - and a well-fed, well-petted and properly revered cat - may be a perfect home, perhaps, but how can it prove title?

sotto la citazione, ho riprodotto poi il suo autografo.







Oltre alla frase, un po' di doodling e di cuciture; alla fine non ho utilizzato patterned (cosa che volevo fare in un primo momento), ma solo delle chipboard (che non vedevo l'ora di usare!), e un po' di masking tape.
La scritta zanotta è stata prelevata dal catalogo premi dell'Esselunga, e adeguatamente glimmermisterata :).
Ah, poi ho timbrato in basso a sx - tutto bene per il timbro circolare mezzo versafine, mezzo staz-on, ..meno bene per una delle zampette che è venuta male e che ho pensato poi di coprire/mostrare sotto un bottone trasparente a mo' di lente d'ingrandimento..

Miao!

martedì 19 luglio 2011

la mia prima easel card :-)

Finalmente ho fatto un' easel card!



Ho colto l'occasione di una card che volevo fare per accompagnare un pensiero per una mia collega che posso dire amica (l'unica), che sta passando un periodo davvero difficile.

Ho scelto di farla abbastanza semplice, anche per mancanza di tempo, ma mi sono divertita e non vedo l'ora di farne altre, anche provando le varie varianti :)

Il gattino nello stivale è un bellissimo timbro di LOTV, che non avevo ancora usato; l'ho colorato con le adorate Caran D'Ache!
ho scelto la patterned e il bazzil e ho ho di conseguenza abbinato nastri, bottoni e inchiostri per le inkature nei toni del verde petrolio, del marrone e del beige.



Alla prossima card! :-)

Arsenico e vecchi...

..pizzi e merlettti, che sono l'ingrediente fondamentale della sfida
scraplift card #5 su SCC

questa è la mia interpretazione



ho voluto "estendere" il pizzo a tutta la superficie, quindi ho piegato una striscia di cartoncino nero (volevo che l pizzo bianco risaltasse al meglio), in modo da raddoppiare la parte frontale della card, nella quale ho tagliato una finestra e ho inserito il pizzo che ho poi cucito lungo tutto il perimetro col filo da imbastitura, uno dei miei più fedeli amici :-)!

Ho applicato con tre spilli - pistilli un fiore ricavato da un pizzo di recupero e ho poi completato con una tag ricavata da una timbrata fatta con il distress tattered rose, che ha lasciato una timbrta volutamente indefinita..
completano il sentiment da un fantastico set di timbri di kesi art, un nastrino in tinta, uno spago tinto con il glimmer mist e una mezza perla.

sono abbastanza soddisfatta, però.......
temo di essermi allontanata troppo dalla card originaria.....:-O!!!!!

mercoledì 13 luglio 2011

post più o meno definitivo..:)



Cosa resterà di quegli anni…

Ed eccoci qui, con una foto che rappresenta una stagione della mia vita, divertente spensierata, colorata e chiassosa ai limiti del kitsch :-)

L’estate del 1990, ha chiuso per me la stagione degli anni 80, e in questa foto sono insieme alle complici delle ruggentissime estati romagnole (piene zeppe di ricordi , di stupidera, di terribili ciclisti in lycra e costumi interi fucsia :-)!!), ovvero altre due cugine.

Ho voluto usare questa carta un po’ “ingombrante”, perché mi ha fatto subito pensare a quel periodo: i colori, i vinili (quanti 45 giri di canzoni assurde comprati al negozio di musica di quartiere!!! ), che stavano lasciando definitivamente il posto alle cassette ormai regine incontrastate delle spiagge insieme ai walkman..beh, ho voluto comunque abbassarne e adattarne i toni, e vai col tango dei glimmer mist!







Per il resto,

la chipboard-cornice l’ho ricoperta con il mio adorato masking tape a pois, la foto è graffiata e occhiellata; il fucsia la fa da padrone insieme al rosa sparkling della scritta “1990”, la matita per il trucco è nata da un’esigenza di nascondere un pentimento..mentre la stellina se ne sta sospesa imbrigliata in un fil di ferro recuperato dai gancetti per chiudere i sacchetti (non ho un filo di fil di ferro in casa..); la mezza perla per simboleggiare la luna e journaling vario scritto con la penna-gel bianca.



Quanti ricordi..ai tempi era più semplice ..ci si divertiva.. troppo trucco (chi ha vissuto gli ’80 lo sa :-)), ma poca malizia..e un sacco di bomboloni alla crema!

Ah! stavolta sono partita da uno sketch: partecipo alla sfida di sketchalichous!

venerdì 8 luglio 2011

Compagni di gioco :-)



Dunque..con questo LO ho avuto qualche difficoltà..
premetto intanto che è uno di quelli che ho realizzato free da sketch, ecc..e solo perchè avevo voglia di scrappare questa foto..

la difficoltà stava nell'abbinare alla tonalità virata-rossa, tipica delle foto di qualche anno fa, le carte giuste..con tinte che non facessero troppo contrasto, ma che anzi la bilanciassero..

ma anche nello scegliere cosa aggiungere, o scrivere..perchè questa è una di quelle foto che ti aprono un mondo di ricordi e di sensazioni..

Ma chi sono i bambini nella foto?

I due più cari amici della mia infanzia, proprio la prima di infanzia..

Due amici che non sono solo tali, dato che sono due dei “cuginetti”, che abitavano due civici più in là, che frequentavano le stesse scuole, la stessa parrocchia, gli stessi giardinetti, anche se magari con tempi diversi.

Stesse merende, stessi passatempi, stessi cartoni animati..

data e luogo sono a matita, devo ancora verificare con gli interessati..

Alcuni dettagli: le perle per ricordare i pallottolieri (che ai tempi andavano un sacco!), i jeans..per i jeans, la carta della barretta kinder perchè..non c'è neanche bisogno di dire perchè.. ecc..



Ah! visto che parte del journaling, preferisco tenerlo riservato un po' come in un messaggio segreto, ho trovato questa soluzione..





Ah, alla fine con questo LO partecipo alla sfida # 5 di Scrapbookiando!